NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Azzeruolo

Famiglia Rosaceae, Genere Crataegus, specie Crataegus azarolus L. Questa specie è originaria dell’Asia Minore o dell'Isola di Creta ed è presente da molto tempo nel bacino del Mediterraneo dove ricopre il ruolo sia di pianta da frutto che ornamentale. 

L’azzeruolo, che ha accrescimento molto lento, può raggiungere i 4 metri di altezza. Le foglie hanno forma obovata cuneiforme e presentano un lungo picciolo. L'infiorescenza è un corimbo, con numerosi fiori bianchi che compaiono nel periodo di aprile-maggio. Il frutto è un pomo giallo o rosso, a secondo della varietà. La polpa risulta essere croccante ed al suo interno si trovano 5 semi. La maturazione di questi frutti si ha alla fine dell’estate. I frutti, consumati freschi, sono dissetanti, rinfrescanti diuretici e ipotensivi; da essi si possono ricavare ottime conserve, gelatine e sciroppi. In cosmesi i frutti hanno proprietà rivitalizzanti per la pelle grazie all’alto contenuto di provitamina A. Presso i campi siti in c.da Crocilla e in via Decano Di Vincenti sono presenti le accessioni Russu e Giallu

Le piante madri, relative alle varietà locali oggetto della ricerca, sono state individuate nell’ambito di aziende agrarie di piccola dimensione, lungo i margini stradali e all’interno di giardini privati. In accordo tra gli agronomi incaricati e l'unità di ricerca per il recupero e la valorizzazione delle specie floricole mediterranee (CREA DC) di Bagheria, sono state scelte, quali piante madri, quelle più meritevole per età, cure colturali, accessibilità del sito e facilità di reperimento delle informazioni.

Si riporta di seguito una tabella riepilogativa delle piante madri di azzeruolo (Crataegus azarolus L.), dalle quali è stato prelevato il materiale vegetale:

Specie

Nome volgare della varietà locale

Località

Pianta Madre

Azzeruolo                     (Crataegus azarolus L.)

Giallu

C.da Cavotta,

Bisacquino (PA)

La pianta si trova sul ciglio della strada carrabile che porta al Santuario della Madonna del Balzo.

Russu

C.da Roselli,

Bisacquino (PA)

La pianta è sita lungo il ciglio di una strada di proprietà comunale.

Altro in questa categoria: « Olivo Nespolo d'inverno »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Registrati per ricevere la newsletter

Contatti